Loghi Istituzionali

MISURA 421 “Cooperazione interterritoriale, interregionale, transnazionale”

Cooperare Mediterraneo

Ogni sviluppo comincia da un passo

              Tre progetti di cooperazione               in quattro territori

L'evento di presentazione finale

20 ottobre 2015, Sambuca di Sicilia, Palazzo Panitteri, ore 10.00

21 ottobre 2015, Palermo, Orto Botanico, ore 10.00


DIETA MEDITERRANEA - O.R.I. DEL MEDITERRANEO - SCALE UP

Tre progetti di cooperazione per quattro territori della Sicilia promossi dai GAL Metropoli est, Natiblei, Madonie, Sicani.

Nelle giornate del 20 e 21 ottobre i GAL cooperanti invitano a partecipare all’incontro:


COOPERARE SI PUÒ, SI DEVE RISULTATI RAGGIUNTI E PASSI PER IL FUTURO


per la presentazione dei risultati di cooperazione già conseguiti e di quanto si può e si deve ancora fare in modo partecipato. I progetti di cooperazione sono stati realizzati con la metodologia per lo sviluppo della Leadership Orizzontale di Ircres-Cnr e dell'Istituto IMO. Un approccio generativo di processi e competenze per la governance attraverso azioni sperimentali in interazione con gli attori chiave dei territori.



GAL IscMadonie logo
GAL Natiblei logo
GAL MetropoliEst logo
GAL Sicani logo

I progetti di cooperazione nascono in un periodo in cui si è verificata e resa visibile la rottura di un equilibrio di lunga durata e l’ingresso in una fase di crisi economica e sociale.  Ciò ha reso necessario agire rapidamente per generare una cultura dello sviluppo non solo tecnologica ed economica, ma anche e soprattutto di sistema. A tale consapevolezza non sono sempre seguiti approcci idonei a gestire e governare efficacemente la complessità che l’approccio sistemico comporta. 


Lavorare in tale prospettiva chiede ai territori di definire forme efficaci di governance che sostengano processi di sviluppo partecipati e quindi sostenibili, con chiaro valore aggiunto socio- economico per tutti gli attori dei sistema locale. 


Saper gestire la complessità per portare valore aggiunto a tutte le parti del sistema, implica da parte degli operatori dello sviluppo locale, mettere in campo nuove competenze, per creare processi di sviluppo sostenibili in quanto co-creati dai vari stackeholder.


Ciò pone problemi sul tipo di leadership da mettere in campo. Non sono più efficaci forme di leadership tradizionali, dove si deve provvedere allo sviluppo di elementi settoriali del sistema,  ma serve una leadership “orizzontale “ in grado di guidare e sviluppare processi dove i soggetti coinvolti possano far confluire le proprie esigenze di sviluppo connettendole in percorsi unitari e sinergici. Tale tipo di complessità richiede un approccio sperimentale allo sviluppo, per ri-orientare con gli attori del processo le eventuali criticità.  Alla fine delle sperimentazioni sarà possibile estendere all'intero sistema i risultati ottenuti.


L’IRCRES CNR con l’istituto IMO  ha elaborato una metodologia di sviluppo atta a far crescere in modo armonico le varie parti del sistema, generando adeguate  capacità di leadership orizzontali, che permettano di creare moderne forme di governance sostenibile in quanto partecipata. 

I tre progetti di cooperazione che insistono su quattro territori hanno deciso di adottare tale approccio metodologico con una azione trasversale. 

 

Per saperne di più visitare la pagina dedicata.

Partner scientifico e metodologico IRCrES-CNR, responsabile Erica Rizziato