Progetti Pilota di Scale-up Artigiano Industriale  


GAL CAPOFILA: GAL NATIBLEI

 

“Biomasse: da scarto ad opportunità in una filiera industriale integrata nazionale e transnazionale”

 

Obiettivo generale del progetto è di attivare “Centri di Competenze operanti in rete” (regionale aperta al contesto transnazionale) per elevare il livello di conoscenza, competitività ed attrattività dell’area di cooperazione.


Si intende utilizzare un sistema stabile di cooperazione fra Istituzioni-RST-Territori, quale nucleo attivo del sistema di governance  multi-attore e multi-livello, voluto dalla UE per la Cooperazione Territoriale. 

 

Le azioni integrate del “Progetto pilota di Scale-Up” mirano a concretizzare molteplici positività per i Territori cooperanti, in particolare: 

  • sull’ambiente:
    • l’eliminazione dell’impatto negativo derivante dallo smaltimento sui suoli delle biomasse residuali; in tal senso, tramite la metodologia integrata di recupero a fini multipli delle biomasse residuali, se attuata a livello transnazionale, sarà eliminata una delle fonti di inquinamento dell’area di cooperazione Sicilia-Malta-Tunisia-Grecia, a fortissimo potenziale turistico
    • la possibilità di utilizzare le biomasse da scarto non riusabili ai fini zootecnici, o i residui di quelli utilizzabili, nella produzione di energia alternativa da biomassa
  • sulla generale qualità di vita dell’ambiente:
    • ri-costituzione di diversificate filiere produttive di carni zootecniche non portatrici di residui di farmaci, certificate tali, a totale beneficio della salute dei residenti del contesto 
    • presidio del territorio attraverso la ri-valorizzaione di innovative produzioni agro-zootecniche certificate di eccellenza, per la valorizzazione del contesto complementare a quello agricolo
    • recupero del paesaggio rurale attraverso la diversificazione delle attività propriamente agricole ed incentivando la creazione di nuova impresa collegata all’innovativa offerta di turismo relazionale, idoneo a valorizzare la natura, la cultura, l’umanità locale portatrice di saperi locali